Cirò marina e le sue strade dei vini

ciro marina e le sue strade dei vini

Forse non sapete che esiste una zona molto famosa in Italia in cui i vigneti crescono liberi di dare i propri succosi frutti e l’aria profuma di vino tra i quali si possono annoverare anche vitigni divenuti molto rinomati e apprezzati dai veri intenditori: venite con noi alla scoperta di Cirò Marina.

Da dove provengono i vini italiani

Il vitigno Gaglioppo è uno dei tanti esempi di come la nostra terra se trattata con i guanti, riesce a sfornare i prodotti che sono destinati a diventare i migliori del mondo: a Cirò Marina i vitigni sono di proprietà infatti di coloro che oggi risultano essere i maggiori produttori al mondo del Cirò DOC. Questo è possibile perché la stessa località di Cirò Marina è quel tipo di posto costiero che offrire al turista oltre a ogni tipo di attrattiva, anche la possibilità di godere della natura e di ciò che l’uomo riesce a trarvi di buono e gustoso: il vino.

È anche per questo che la località è ben nota, ovvero per le gite puramente enogastronomiche, ma non va trascurata nemmeno dal punto di vista paesaggistico o artistico-culturale, giacché sono queste le principali attrattive che rendono la cittadina unica nel suo genere. Per quanto riguarda la Cirò Marina enogastronomica, bisogna sottolineare che lo è, ovvero è Città del Vino, da ben 15 anni, ovvero dal 2000, anno in è stata la stessa Associazione nazionale a insignire la città del titolo prestigioso, facendola di fatto entrare ufficialmente all’interno del circuito relativo ai percorsi enoturistici organizzati in tutte le regioni italiane.

Ottima terra per un ottimo vino

Per arrivare a Cirò bisogna attraversare tutta quella strada che si dirige verso il Massiccio della Silla e che si contraddistingue da una forte e viva presenza di castelli e, naturalmente, di vigneti: i castelli presenti sono per lo più strutture di epoca spagnola e normanna, ma anche edifici risalenti al periodo svevo e aragonese e queste strutture sono state erette sui resti che dovevano essere delle antiche città greche e che ormai sembrano sprofondare del tutto nel mare. Oltre al fascino di un paesaggio costellato da roccaforti antiche, il turista non può fare a meno di notare le distese immense di vigneti: proprio in questa particolare area, infatti, vengono coltivati fra i più noti e buoni vitigni d’Italia, ovvero il Gaglioppo, il Greco Nero, il Trebbiano toscano, il Malvasia e il Greco Bianco, tutti ormai con la rigorosa denominazione DOC a succederne il nome.

Incredibile a pensare che è nella provincia crotonese il luogo in cui si possono gustare le più eccellenti qualità di vini della regione Calabria: la strada dei vini che più delle altre viene prediletta dai visitatori è quella di Cirò e Melissa, due località che forse a un primo impatto non vi dicono niente, ma che in realtà godono di ottima fama. Nel 2003, infatti, è stato formato appositamente il “Consorzio di tutela e valorizzazione del vino DOC Cirò”, e nel 2007 si è costituito invece, quello relativo alla qualità DOC Melissa: fin dai tempi antichi questo territorio è stato trattato come una zona di vitigni e vigneti, la cui coltivazione perdurata per secoli, oggi dà origine alla produzione di due vini dalle diverse qualità: di grande struttura ed eleganza è il Cirò DOC così come il Melissa DOC è delicato e deciso.